La teoria di Dow è una tecnica popolare utilizzata nell’analisi tecnica.

⚡️ Cos'è la teoria del Dow Jones?

Qual è la definizione di teoria del Dow? La teoria del Dow è una teoria di mercato che afferma che un mercato è in fase di rialzo se una delle sue medie (come quella industriale o dei trasporti) supera un precedente massimo importante ed è seguita da un aumento simile di un'altra media.

⚡️ Come si riconosce un falso breakout?

Quando il prezzo di un'azione raggiunge un'altezza senza precedenti, si parla di breakout. Ad esempio, se il costo supera i 100 dollari, significa che si è verificata un'impennata dei prezzi e quindi viene considerato un segnale positivo. D'altra parte, quando si verificano dei falsi breakout – dove nonostante il superamento iniziale della soglia dei 100 dollari – il suo slancio si indebolisce con il passare del tempo, portando così a un deprezzamento del valore: ciò che serviva era un maggiore acquisto, ma non è stato ricevuto per un motivo o per l'altro.

⚡️ Quanti principi contiene la teoria di Dow?

Basandosi su sei principi chiave, la Teoria di Dow offre agli investitori una risorsa preziosa per comprendere meglio le tendenze del mercato.

⚡️ Quanto è accurata la teoria di Dow?

Se non siete convinti dell'accuratezza della Dow Theory, Bley ha dimostrato che dalla sua nascita nel 1953, in media ha superato un approccio buy-and-hold dello 0,42%, ottenendo un miglioramento annuo dell'11,22% in più di cento anni.

La teoria di dow spiegata

La teoria di Dow nell'analisi tecnica si basa sugli scritti di Charles Henry Dow sulla teoria del mercato. Il Wall Street Journal è stato fondato e diretto da Dow e cofondatore dell'indice azionario più esteso al mondo, Dow Jones & Company.

Sebbene sia nata come un'ipotesi, la Teoria di Dow non è stata concepita come tale; piuttosto, altri autori hanno raccolto i suoi pensieri e affinato le sue opinioni nella Teoria di Dow dopo la sua morte. Oggi una delle idee fondamentali dell'analisi tecnica, utilizzata nei mercati finanziari e in particolare nel mercato delle criptovalute, è la teoria di Dow.

Questo saggio analizza la teoria di Dow e le varie fasi di mercato basate sulla sua ricerca. Inoltre, discuteremo alcuni metodi pratici di lettura dei grafici ispirati alla teoria di Dow che possono aiutare gli investitori a negoziare qualsiasi asset di criptovaluta.

Tabella dei contenuti

Che cos'è esattamente la Teoria di Dow?

Teoria di Dow
Qual è la teoria di Dow Jones?

La forma più popolare e basilare di analisi tecnica per il trading di attività finanziarie e materie prime sul mercato aperto è la Teoria di Dow. Charles Dow sviluppò le sue idee in una serie di articoli per il Wall Street Journal, che fondò nel 1889.

Dow Jones & Company, fondata da tre importanti giornalisti finanziari nel 1882 – Dow, Edward Jones e Charles Bergstresser – è tuttora una delle principali testate di informazione finanziaria. L'obiettivo principale del giornale era quello di fornire un'analisi di mercato imparziale. Inoltre, Dow e i suoi colleghi giornalisti volevano stabilire una media di negoziazione per alcuni titoli del settore dei trasporti, ed è così che è stato creato il Dow Jones Industrial Average (DJIA).

La teoria di Dow è ancora rilevante?
Come si fa a fare trading con la Dow Theory?

In confronto, l'indice Dow Jones Transportation è stato lanciato solo nel 1884 e da allora è stato utilizzato come benchmark per i mercati finanziari. Inoltre, gli analisti esaminano spesso la correlazione e la capacità di entrambi gli indici di prevedere le tendenze del mercato.

Nel 1896, Dow Jones & Co. rivoluzionò il mercato azionario introducendo la prima media dei titoli industriali: Il Dow Jones Industrial Average (DJIA). Questo indice è ormai diventato un simbolo mondiale di affidabilità e una misura accurata delle condizioni finanziarie degli Stati Uniti. Solo tre anni dopo, nel 1889, tre giornalisti crearono “An afternoon customer letter”, che si trasformò in una delle pubblicazioni più influenti di oggi: Il Wall Street Journal.

Il mercato delle criptovalute è legato al mercato azionario?
Applicare la teoria di Dow al trading di criptovalute

La teoria di Dow prevede la direzione di un trend analizzando i movimenti degli indici DJIA e DJTA. Il trend è caratterizzato come rialzista se i due indici si muovono nella stessa direzione, stabilendo una successione di massimi più alti seguiti da nuovi picchi.

Al contrario, la teoria di Dow afferma che un mercato si trova in una tendenza al ribasso se una delle sue medie rompe al di sotto di un precedente minimo importante, seguita da un calo simile nelle altre medie.

Che cos'è la teoria di Dow?
Capire i segnali di trading delle criptovalute

Con la sua lunga storia di quasi cento anni, il principio di Dow che osserviamo oggi è stato perfezionato dai trader nel corso del tempo. Questa dottrina è ancora applicabile in tempi moderni nel trading di criptovalute e dei loro asset derivati.

Cos'è la teoria di Dow e come funziona? I sei postulati fondamentali

Perché la teoria di Dow è importante?

La Teoria di Dow è un insieme di linee guida per i trader che li istruisce su come costruire il mercato. Questi sei principi fondamentali del Dow Jones Industrial Average possono aiutare gli investitori a prendere decisioni di trading più accurate sia nei mercati toro che in quelli orso.

La teoria di Dow: la strategia dei sei principi
Chi ha inventato la teoria del Dow?

Le tendenze del mercato cambiano in tre modi.

In base alla loro durata, il Dow divide le tendenze di mercato in tre categorie.

  • L'inizio di una tendenza che può durare uno, due o più anni è noto come tendenza primaria.
  • Tendenza secondaria: Fa parte del trend primario, ma si muove in direzione opposta. Questo trend può durare da tre settimane a tre mesi.
  • Uno short swing è un movimento di prezzo di durata inferiore a tre settimane.
Chi ha inventato la teoria del Dow?
L'analisi tecnica è migliore dell'analisi fondamentale?

Il grafico giornaliero di BTC/USDT rivela una tendenza rialzista, come si vede nel grafico qui sopra. Una correzione ribassista viene notata come tendenza secondaria all'interno della tendenza principale.

Il termine tendenze comprende tre fasi.

Le fasi principali del trend sono le seguenti:

Chi ha inventato la teoria del Dow?
La teoria del ribasso funziona?
  • Accumulazione: in presenza di un sentimento ribassista, il valore dell'asset tende a scendere durante la fase di accumulazione. In questo periodo, gli investitori intelligenti investono gradualmente il loro denaro per acquistare l'asset. Di conseguenza, i prezzi iniziano a salire poco a poco.
  • Una volta stabilita una tendenza, il pubblico viene coinvolto e inizia a seguirla. Sfortunatamente, gli individui appena arrivati genereranno probabilmente un livello di reddito diverso rispetto a quelli che hanno appena iniziato.
  • La fase di distribuzione è quella in cui il trader capisce per la prima volta che la tendenza si sta indebolendo e che è arrivato il momento di vendere. Di conseguenza, una volta completata la posizione, il mercato si invertirà inevitabilmente.
Quanti principi contiene la Teoria di Dow?
Quali sono i limiti della Teoria di Dow?

La terna iniziale di fasi viene comunemente definita “trend”.

Secondo l'ipotesi del mercato efficiente (EMH), le valutazioni degli asset esistenti sono costantemente aggiornate e riflettono accuratamente tutte le informazioni pubbliche accessibili. Ciò significa che, indipendentemente dal fatto che si osservino o meno i dati di mercato, qualsiasi notizia rilevante determinerà le tendenze future di questo asset. Pertanto, la valutazione del suo potenziale successo o fallimento comporta un'analisi sia proattiva che reattiva, in linea con la Teoria di Dow.

La teoria di Dow ha due rami: classico e moderno.

La teoria di Dow è ancora rilevante?
Quali sono le ipotesi della teoria di Dow?

In un mercato efficiente, il prezzo di una criptovaluta reagirà immediatamente a una notizia significativa, dimostrando l'influenza di tale notizia sul sentimento del mercato.

A metà ottobre, il mercato azionario ha registrato un notevole nadir, che ha suscitato la trepidazione degli investitori.

Gli indici dovrebbero confermare le tendenze

Il principio di corrispondenza stabilisce che gli indici medi di Dow per l'industria e i trasporti devono essere sincronizzati.

In che modo la teoria di Dow determina la direzione del mercato azionario?
La teoria del Dow sta diventando ribassista.

Questa idea si basa sulla convinzione che gli indici derivanti dalla produzione e dalla vendita dei prodotti siano collegati. I trasporti, ad esempio, devono trasportare i manufatti dai magazzini per raggiungere il loro scopo. Di conseguenza, se le scorte di trasporto diminuiscono, diminuiranno anche le scorte industriali.

Idealmente, gli indici industriali e dei trasporti dovrebbero muoversi in tandem per indicare che l'ottimismo del mercato è stabile. Una divergenza si verifica quando uno degli indici sale mentre l'altro scende, indicando un possibile precursore di un'inversione dell'attuale tendenza del mercato.

D'altra parte, negli ultimi anni le imprese non hanno ancora utilizzato le ferrovie per trasportare i prodotti. Utilizzano invece l'aereo, il mare e altri metodi. Anche aziende tecnologiche come Microsoft, Apple e Google potrebbero non avere bisogno di tali consegne. Gli investitori possono utilizzare indici alternativi come l'S&P 500 o il FTSE 100 per prevedere la teoria Dow del mercato.

La teoria di Dow funziona davvero?
In che modo la teoria di Dow determina le tendenze del mercato?

Il DJIA e lo S&P 500 mostrano una forte relazione positiva in questo grafico, in quanto entrambi gli indici si muovono al rialzo in tandem. Ciò dimostra che esiste una forte connessione tra i due indici.

Il volume dovrebbe riflettere gli sviluppi attuali.

Quando i prezzi salgono, è essenziale considerare il volume degli scambi come una guida. Un volume elevato indica che un maggior numero di persone sta investendo nel trend, il che ne aumenta la resistenza. Quando si verifica un'inversione inaspettata della direzione dei prezzi, si dovrebbe essere in grado di osservare una diminuzione dell'attività di trading fin dall'inizio.

D'altra parte, un basso volume contro la tendenza primaria indica una minore partecipazione al mercato e una minore possibilità di scambio.

Come si fa a fare trading sulla teoria di Dow?
Quanto è accurata la teoria di Dow?

Il volume degli scambi è un aspetto significativo del trading di criptovalute

Dow ipotizza che la tendenza di fondo continuerà fino a quando non si verificherà un evento importante che invertirà il sentimento del mercato nella direzione opposta. Tuttavia, bisogna sempre fidarsi della tendenza principale durante le potenziali inversioni a breve termine.

Anche se c'è un sell-off del 30-50%, il prezzo sul grafico giornaliero di BTC/USDT sta salendo in una solida tendenza al rialzo, come si vede nell'immagine qui sopra.

Quali sono i principi fondamentali della teoria di Dow?
Qual è lo scopo della Teoria di Dow?

Questo dimostra ulteriormente l'idea di effettuare un'operazione lunga sulla tendenza principale e di ignorare qualsiasi possibilità di prendere posizione contro di essa.

Tendenze primarie e secondarie nei mercati delle criptovalute: Come applicare la teoria di Dow

La Teoria di Dow si basa su idee secolari. Per questo motivo, numerosi investitori rimangono scettici sulla sua efficacia negli attuali mercati finanziari, soprattutto per quanto riguarda le criptovalute.

I mercati finanziari odierni sono dominati da algoritmi di trading ad alta frequenza, ma la mente umana mantiene ancora una base logica per il market making. Di conseguenza, il pensiero di Dow può ancora essere utilizzato per i mercati delle criptovalute; tuttavia, gli investitori dovrebbero adottarlo in modo diverso.

Quali sono i principi fondamentali della teoria di Dow?
Introduzione alla teoria di Dow

Nel mercato odierno, dove i titoli tecnologici hanno soppiantato il DJTA nel NASDAQ 100, il concetto di lettura di una tendenza più ampia non è più applicabile. Non possiamo quindi utilizzare il DJTA insieme al DJIA, ma il concetto di interpretazione di un trend di mercato più ampio rimane valido.

Applichiamo la teoria di Dow al mercato delle criptovalute per scoprire una tendenza lucrativa dei prezzi.

La teoria di Dow: Una strategia di sei principi
Una parte fondamentale dell'analisi tecnica

Il primo passo per gli investitori è individuare una tendenza significativa. Trovare una tendenza importante nel mercato delle criptovalute non è difficile. Questo perché il mercato delle criptovalute, rispetto al mercato forex tradizionale, è piuttosto giovane e la maggior parte delle criptovalute di grandi dimensioni tende a partire in modo ottimistico.

Il mercato primario complessivo, come si evince dal grafico BTC/USDT riportato di seguito, è ancora ottimista, generando massimi altalenanti fin dall'inizio.

Principi di base della teoria di Dow
Una serie di linee guida sono contenute nella teoria di Dow, un concetto sviluppato da Charles H. Dow per spiegare i movimenti del mercato azionario.

L'immagine qui sopra raffigura un grafico giornaliero di BTC/USDT che mostra una tendenza primaria rialzista e una tendenza secondaria negativa.

Secondo la logica di Dow, dovremmo operare solo nella direzione della tendenza primaria. In questo esempio, gli investitori dovrebbero attendere la conclusione del trend secondario. Non appena il prezzo sale al di sopra dello swing high, il trend secondario ribassista si conclude (come mostrato nell'illustrazione sottostante).

Che cos'è la teoria di Dow?
Come applicare la Teoria di Dow ai mercati delle criptovalute: tendenze primarie e secondarie

Nella seconda ondata, il prezzo scende nella seconda metà prima di riprendersi rapidamente dopo aver superato il rialzo più recente. Di conseguenza, il prezzo sale con uno slancio rialzista impulsivo.

Come applicare la teoria di Dow ai trend delle criptovalute: Accumulazione e distribuzione

Gli investitori dovrebbero considerare le fasi di accumulazione e distribuzione del movimento di prezzo di un titolo utilizzando l'assistenza dei dati di volume per ottenere un ingresso di trading più preciso.

Come funziona una teoria di Dow: sei postulati fondamentali
I punti deboli della Teoria di Dow e come superarli

Sul grafico a 1 giorno di BTC/USDT, un'entrata in acquisto è segnata dalle seguenti conferme:

  • Nella maggior parte dei casi, la tendenza dei prezzi è al rialzo.
  • La fase di distribuzione è terminata ed è iniziato il periodo di accumulo.
  • Nell'area di accumulazione, la tendenza secondaria è ribassista e ha recentemente raggiunto un nuovo swing high.
  • Gli acquirenti hanno sostenuto il prezzo.
Come applicare la teoria di Dow ai mercati delle criptovalute: accumulazione e distribuzione
La Teoria di Dow è un sistema di analisi tecnica

I punti deboli della teoria di Dow e come superarli

Per prevedere il movimento dei prezzi, la Teoria di Dow necessita di almeno due anni di dati. In genere è difficile acquisire dati affidabili con più di due anni di storia nei mercati delle criptovalute. Inoltre, anche se riusciamo a trovare tali dati, la loro attendibilità è discutibile perché i mercati delle criptovalute presentano un elevato grado di volatilità.

L'essenza della teoria di Dow
Le diverse fasi del mercato basate sul lavoro di Dow

Un'altra considerazione è che è difficile determinare l'affidabilità a lungo termine dell'attuale tendenza di mercato. L'ipotesi di Dow sostiene che un rialzo può continuare nonostante l'approssimarsi di un minimo di oscillazione. Allo stesso modo, una flessione è considerata attiva se il prezzo si trova al massimo dello swing nel breve termine. Nel tempo, è possibile aderire alla teoria di Dow se solo un prezzo più alto è in grado di garantire la continuità del mercato.

I livelli di supporto e resistenza sono comunemente considerati vitali dagli investitori: i tori iniziano gli ordini di acquisto dal supporto e gli orsi dalla resistenza. Quando un livello di supporto o di resistenza viene rotto, tuttavia, la posizione si inverte: il supporto diventa resistenza e viceversa nella teoria di Dow. Quando un livello di oscillazione a breve termine viene rotto nella teoria di Dow, i livelli di supporto/resistenza cambiano la loro posizione

Dow è uno dei concetti principali dell'analisi tecnica.
Indici Dow

Per questo motivo, gli investitori devono integrare i loro grafici con altri componenti per migliorare le possibilità di trading. Se si utilizzano strumenti come la media mobile, il MACD, l'oscillatore stocastico o persino il VWAP per un trading più efficiente, la teoria di Dow è ancora applicabile ed efficace. Il prezzo si muoverà probabilmente in quella direzione se i vari indicatori indicano la stessa tendenza.

L'essenza della teoria di Dow

La teoria di Dow comprende un insieme di regole
Piano di trading affidabile

Queste informazioni vi aiuteranno a comprendere la Teoria di Dow e la sua relazione con il mercato delle criptovalute. Quando si utilizza la Teoria di Dow per lo swing trading o il trading intraday nei mercati delle criptovalute, il rischio principale è rappresentato dagli indici correlati. Il mercato delle criptovalute è ancora relativamente giovane e utilizza la tecnologia blockchain per seguire la pura domanda e offerta.

Come applicare la teoria di Dow
Livelli di supporto e resistenza

Gli investitori possono ora evitare gli intermediari e trasmettere i loro fondi direttamente a un indirizzo di portafoglio di loro scelta. Si tratta di un'idea nuova che rende difficile il confronto tra diversi indici. D'altra parte, gli investitori possono combinare l'azione dei prezzi di asset simili come Bitcoin ed Etherium per determinare l'attuale sentimento del mercato.Nonostante la comprensione della Teoria di Dow, i trader di criptovalute devono dare priorità alla definizione di una strategia di trading affidabile. Il mercato delle criptovalute rimane altamente volatile e non è ancora pienamente conforme agli standard normativi; pertanto, gli investitori devono agire con cautela anche quando utilizzano approcci di gestione del denaro solidi.

Incontra Rahul Nambiampurath da Kerala, India, uno scrittore freelance esperto specializzato in criptovalute. Rahul ha studiato finanza alla Sikkim Manipal University. È un esperto di criptovalute, tecnologia blockchain, NFT e Web3, la nuova era di Internet. Rahul ha iniziato a esplorare le criptovalute nel 2014. Ha oltre cinque anni di esperi ..